Android sorpassa Windows: lo storico cambio di rotta e la fine della leadership di Microsoft

  • windows

Il potere di Windows sta cominciando a vacillare e la sua supremazia indiscussa a lasciar spazio ad altri. O almeno così è per quanto riguarda il sistema operativo mobile che ha segnato un forte sorpasso da parte di Android, come rilevato da StatCounter. L’azienda specializzata nel web analytics ha infatti verificato che il sistema operativo di Google per la navigazione, ha una quota di mercato del 37,93% contro il 37,91% di Windows. Per ora si tratta di dati infinitesimali ma secondo quanto stimato questa discrepanza tenderà ad aumentare nei prossimi tempi, considerando anche che si è appena vissuto un altro importante sorpasso, ossia quello del mobile contro il sistema desktop.

Come ben dice anche Aodhan Cullen, CEO di StatCounter, ci troviamo davanti ad una pietra miliare nella storia della tecnologia e alla fine di un’era. Viene segnata la fine della leadership di Microsoft a livello mondiale del mercato dei sistemi operativi, che perdura dal 1980. Rappresenta anche un importante passo avanti per Android che deteneva appena il 2,4 per cento della quota globale di utilizzo di Internet solo cinque anni fa.

Le motivazioni sono diverse. La situazione attuale altro non è che il risultato del declino dei personal computer come anche dell’ingresso asiatico nel mercato globale. Se prendessimo in considerazione però solo le installazioni desktop, avremmo la supremazia ancora a carico di Windows. Nel mese scorso in Nord America il sistema di Microsoft copriva il 39,5% dei dispositivi, seguito da iOS con il 25,7% e infine da Android con l’21,2%. In Europa i risultati sono ancora superiori: Windows è utilizzato sul 51,7% dei device, contro il 23,6% di Android. Diversa invece la situazione in Asia, dove Android apre la fila con il 52,2% di utilizzo contro solamente il 29,2% per Windows.

Facile tirare le somme e lasciare lo scettro a Microsoft per quanto riguarda quindi le connessioni effettuate da desktop a livello globale. Il sistema operativo rimane quindi Windows, con una quota dell’84% nel mese di marzo. Una magra consolazione guardando però al futuro. L’accesso alla rete rimane ormai dominio dei dispositivi mobili e di pari passo andrà l’utilizzo dei diversi sistemi operativi in tutto il mondo. Windows vince quindi una battaglia su un territorio però completamente nuovo e che lascerà poco spazio alla sua supremazia. Questo a meno che non si reinventerà su altri lidi, come ad esempio quello della Realtà Aumentata che potrebbe fargli guadagnare ancora molti punti a suo favore.

Categorie

About the Author: