Google Ad-Block contro le pubblicità invadenti sul suo browser Chrome

  • google

A volte navigare tra le pagine dei vari siti diventa impossibile, tra popup che si aprono, banner che si allargano e tanto altro ancora che non permette la lettura fluida dei contenuti. Secondo prime indiscrezioni raccolte dal Wall Street Journal, a lavorare su questa situazione è proprio Google che starebbe studiando un modo automatico per bloccare specifici annunci pubblicitari sul suo browser, Google Chrome. Si tratterebbe di una funzionalità in grado di fare da filtro contro i popup invasivi ma non solo. Ad avere vita breve saranno anche i video in autoplay con annunci audio e tutte quelle pubblicità considerate inaccettabili dalla Coalition for Better Ads, ossia dalla coalizione che raccoglie le principali associazioni del commercio internazionale e delle aziende coinvolte in media online. Ne fanno parte Google stessa e anche Facebook e The Washington Post per citarne alcune. Il tutto finalizzato a rendere migliore l’esperienza pubblicitaria online dei consumatori.

L’Ad-blocking riguarderà sia la versione desktop che mobile del browser. La features non andrà comunque a bloccare completamente le pubblicità che restano fonte vitale sia per le casse di Google che per quelle dei siti ospitanti le sponsorizzazioni, ma andrà semplicemente a disattivarle qualora inopportune come avviene principalmente per le campagne a popup o di quelle a schermo intero che vanno a precludere la giusta visualizzazione del sito.

Una mossa che, se attivata, andrà a influenzare gran parte della gestione pubblicitaria online, visto che Chrome è al momento il browser che copre a livello mondiale il 58,6% del mercato, seguito a grande distanza da Internet Explorer con solo il 18,9%, Firefox con l’11,8%, Microsoft Edge con 5,6% e Safari di Apple con il 3,4%.

 

Categorie

About the Author: