Google Family Link: il parental control per gli account di chi ha meno di 13 anni

  • Portrait of father and son lying on rug and using digital tablet

Le nuove generazioni sbarcano in Rete da giovanissime. Spesso per poter creare account dedicati i genitori o gli utenti stessi, mentono sull’età poiché per i minori di 13 anni non è permesso avere un proprio utente nelle varie profilazioni online. Proprio per disinnescare questo ormai normale modus vivendi, Google ha ideato il Family Link, un vero e proprio parental control per tutti i dispositivi Android. Saranno così i genitori stessi a creare gli account dei propri figli, decidendo come limitare o controllare le azioni dei più giovani in Rete.

Un’idea intelligente e anche molto utile per tutti coloro che lamentano un uso inappropriato di cellulari e tablet da parte dei figli, senza ben sapere come poter limitarne l’utilizzo nel tempo e nei modi. Il Family Link potrà così essere configurato anche per diminuire l’utilizzo, per monitorarne le azioni con report settimanali o mensili, o per bloccarlo da remoto. Si possono fermare gli acquisti in App o l’installazione di contenuti multimediali come giochi, musica e tanto altro. Ogni volta che il piccolo utente vorrà acquistare qualcosa, arriverà la richiesta ai propri genitori che potranno deciderne o meno il download in modo simile a come già avviene per i device iOS.

Questo fino a quando l’utente non avrà compiuto i tredici anni. A questo punto Google invierà una richiesta all’utente per trasformare l’account in normale o continuare con il parental control.

Al momento il nuovo sistema è in fase di test negli Stati Uniti su un gruppo ristretto di genitori volontari con figli di età inferiore ai 13 anni e con device con sistema operativo Android 7.0 Nougat. Chi vive in America può richiederne l’invito ed entrare a far parte del gruppo di test.

Categorie

About the Author: