I segreti di WhatsApp: 10 consigli per usarlo al meglio

  • iphone-Whatsapp

 

WhatsApp è entrato nell’uso comune. Inviamo i messaggi, organizziamo le giornate, rimaniamo in contatto con tutti. Non tutto però viene utilizzato al meglio e oggi vedremo dei piccoli e semplici consigli per ottimizzare il nostro utilizzo del sistema di messaggistica, andando a sistemare alcune cose che potrebbero non risultare ottimali.

  1. La doppia spunta Blu: come non far vedere se abbiamo letto i messaggi. Inviamo il messaggio, aspettiamo la doppia spunta per essere sicuri che sia arrivato sul cellulare della persona interessata (una sola spunta vuol dire inviato, doppia spunta arrivato sul telefono dell’altra persona). Poi cominciamo a controllare che diventi blu, per essere sicuri che il messaggio sia stato letto. Ma quando capita il contrario? Non sempre può venire utile che si sappia se abbiamo letto o meno un determinato messaggio. Se volessimo disabilitare questa funzione, lo possiamo fare, non permettendo più a nessuno di vedere se abbiamo letto qualsiasi messaggio. Facendolo però, anche noi non potremmo più sapere se i nostri messaggi sono stati letti. Per disattivare il segnale di lettura andiamo in Impostazioni, Account, Privacy (conferme di lettura)
  2. Ultimo accesso… Ci piacerebbe non far vedere agli altri quando siamo online. Vediamo con ordine come poterlo fare, anche se è impossibile stabilirlo in linea generale. Possiamo per prima cosa disabilitare l’informazione sull’ultimo collegamento. Quando apriamo una chat, sotto il nominativo del nostro contatto appare la scritta: Ultimo accesso… con data e ora dell’ultima volta in cui si è collegato all’applicazione. Apparirà poi la scritta Online quando starà usando il sistema di messaggistica. Se non vogliamo far sapere quando ci siamo collegati (e automaticamente non sapremo neanche i collegamenti altrui) andiamo nelle Impostazioni in Account-Privacy e selezionare  tra tutti – amici – nessuno chi può vedere l’ultimo accesso. Se non vogliamo invece proprio far vedere neanche se siamo online a qualcuno, dobbiamo obbligatoriamente bloccare quel contatto, aprendo la sua chat e cliccando in alto dal menu Altro – Blocca utente. Allo stesso modo dal menu privacy potremmo sbloccare la persona.
  3. Disabilitare la ricezione di foto e video automatica. Spesso riceviamo una marea di fotografie e se siamo in connessione dati rischiamo – oltre che a far abbassare notevolmente la percentuale della batteria – di consumare moltissimo traffico e rimanere anche senza Internet se il proprio contratto prevede una soglia massima di Giga. La soluzione ottimale è quella di impostare la ricezione in manuale o automatica solo in presenza di connessione Wi-Fi. Possiamo scegliere le modalità da Impostazioni – Traffico dati.
  4. Invio di Documenti. Se abbiamo necessità di inviare anche documenti veri e propri possiamo finalmente farlo direttamente dalla piattaforma, cliccando sull’iconcina degli allegati e scegliere Documenti. Questi potranno essere sul cloud o anche direttamente all’interno del device che stiamo utilizzando.
  5. Gruppi: silenziare i messaggi e vedere chi ha letto i messaggi. Ci sono persone che creano gruppi per qualsiasi cosa e ci inseriscono senza neanche chiedere il nostro gradimento Alla fine ci ritroviamo in tantissimi gruppi e sottogruppi ricevendo una marea di messaggi. Nel caso in cui questa ricezione dovesse diventare eccessiva, possiamo almeno silenziare il gruppo in questione continuando così a ricevere i messaggi ma non le notifiche sonore… senza doverci cancellare. Per farlo così come nelle chat a due, basterà cliccare sui tre puntini, Silenzioso e scegliere l’arco di tempo in cui si vuole silenziare la discussione. Inoltre, per vedere chi ha letto il nostro messaggio nel gruppo si deve selezionare cliccando per qualche secondo il messaggio (possiamo solo vedere chi ha letto i nostri) fino a farlo selezionare e da sopra cliccare sulla “i”. In questo modo vedremo a chi è stato consegnato il messaggio e chi lo ha letto e a che ora.
  6. Gruppi con contatti sconosciuto. Come bloccare le nostre informazioni. Capita molte volte di far parte di gruppi insieme ad utenti che non abbiamo in rubrica.  Nel caso non volessimo far vedere le nostre informazioni, foto e ultimo collegamento a queste persone, possiamo modificare la privacy selezionando Impostazioni, Account, Privacy e decidendo per ogni singola voce chi può vedere, scegliendo in questo caso non Tutti ma Contatti.
  7. No ai gruppi… sì ai broadcast. Se dovete inviare lo stesso messaggio a più persone senza però volerle far interagire tra loro, la soluzione migliore non è quella di creare ennesimo gruppo ma di fare un broadcast. Il grande pregio del broadcast è che non andremo ad intasare i telefoni altrui con le risposte di tutti, che riceveremo singolarmente solo noi. Quindi gli utenti che inseriremo nel broadcast riceveranno da noi un singolo messaggio come se lo avessimo inviato solo a lui. Noi invece invieremo, selezionando il nome scelto per il broadcast creato, un unico messaggio a tutti quelli inseriti. Molto utile nel caso vogliamo inviare molte persone ad un evento o comunque chiedere la stessa cosa a più persone senza metterle in contatto tra loro.
  8. Salvare la chat. Selezionando la chat che desideriamo salvare, clicchiamo nel menù “Altro” e selezioniamo Invia chat via Email.
  9. Grassetto e corsivo nei messaggi. Arriviamo alla parte più divertente, quella della formattazione dei messaggi. WhatsApp non ci da la possibilità di formattare il testo ma esistono delle scorciatoie per farlo almeno in parte. Se vogliamo fare il grassetto o il corsivo basterà mettere due asterischi attacchi a inizio e fine parola per il *grassetto* e i trattini bassi per il _corsivo_.
  10. Troviamo il “Best Friend”. Questa funzione esiste per chi utilizza i device Apple. Su Impostazioni, Account, Utilizzo dello storage possiamo visualizzare l’elenco delle persone e dei gruppi con i quali ci scambiamo messaggi su WhatsApp, e il numero totale di interazioni con ognuno: dalla qui vedremo chi è il nostro “best friend”.

Concludiamo dicendo che una nota particolare andrebbe all’utilizzo di WhatsApp sul PC, attraverso il software dedicato che ci permette di utilizzare il nostro WhatsApp direttamente dal computer. Per farlo basterà collegarsi al sito di WhatsApp web e seguire la procedura attraverso il cellulare. Il sistema funzionerà solo se il nostro telefono è vicino al computer e collegato alla stessa rete WiFi.

Categorie

About the Author: