iPhone 8: realtà aumentata e riconoscimento facciale? I primi rumors per il 2017

  • brevetto-Apple
  • apple

Il 2017 ha segnato novità importanti nel mondo della telefonia mobile e l’attesa per il nuovo iPhone 8 comincia a farsi sentire. Secondo recenti rumors sembra che la casa di Cupertino stia per lanciare un device che segnerà una netta differenza con tutti gli altri smartphone del momento grazie a due funzionalità innovative. Le prime voci parlano di un nuovo brevetto depositato dalla Apple per quanto riguarda la feature del riconoscimento biometrico facciale mentre il Wall Street Journal ha lanciato l’ipotesi dell’arrivo della Realtà Aumentata sull’iPhone 8.

Cominciamo dall’inizio: per quanto riguarda il sensore per il riconoscimento biometrico del viso sappiamo che sia Apple che Samsung stanno lavorando a questa feature e che andrà a contraddistinguere i cellulari top di gamma del 2017 in prossima uscita. Il brevetto Apple depositato come  ‘Bloccare e sbloccare un dispositivo mobile tramite riconoscimento facciale’, è in definitiva un upgrade di precedenti brevetti ma che andrà ad ampliarne l’utilizzo. Ad esempio, sempre secondo le voci di corridoio che si possono trovare in Rete, ci sarà una nuova funzionalità in grado di permettere all’iPhone 8 di bloccarsi automaticamente dopo un determinato lasso di tempo in cui resta inutilizzato, così da implementare il sistema di privacy e sicurezza del terminale. Si sbloccherà poi sempre in maniera automatica una volta che la fotocamera frontale rileverà il volto del proprietario. Non è ancora chiaro se l’iPhone 8 sarà provvisto di una speciale fotocamera tridimensionale o se verrà semplicemente utilizzato il sensore frontale della fotocamera.

Proseguendo arrivano i rumors del Wall Street Journal sulla realtà aumentata che, a detta stessa di Tim Cook, è il futuro del mondo mobile. Lo speciale del WSJ parla anche di novità per quanto riguarda iOS 11 vedendo così la Apple impegnata sia su lato hardware che software per il prossimo lancio. Il nuovo sistema operativo probabilmente servirà proprio a supportare la Realtà Aumentata. Inoltre Apple starebbe procedendo alla realizzazione di sensori 3D per il riconoscimento facciale e dei gesti. Il nuovo melafonino potrà quindi ricevere i comandi dai semplici gesti della testa e abilitare mappe 3D dei dintorni con i diversi movimenti rilevati. Ad annunciare inoltre l’arrivo di questi sensori per la seconda metà del 2017 è la stessa STMEletronics,una delle aziende che starebbe lavorando al progetto.

Categorie

About the Author: