Italiani sempre più connessi alla banda larga: WhatsApp e Facebook ne fanno da padroni

  • mobile-phone-1917737

I dati dell’Osservatorio sulle Comunicazioni diffusi dall’Agcom parlano chiaro: gli italiani sono sempre più connessi, contando oltre 30 milioni di individui su internet quotidianamente. La navigazione su WhatsApp e Facebook supera le 27 ore mensili per ogni utente. Su Google invece spendiamo di media 7 ore mensili. Anche la banda larga sta avendo sempre più adepti se si pensa che quella di rete fissa con velocità pari o superiore ai 10 Mbits ha raggiunto nel primo trimestre 2017 le 16 milioni di unità, segnando una crescita su base annua pari a 770mila unità. Diminuzione per le vecchie tecnologie bilanciate di contro dalle nuove e decisamente superiori dove gli accessi in tecnologia xdsl cede il passo agli accessi in altre tecnologie che raggiungono i 3,9 milioni di accessi con in vetta le linee in fibra (Fttc-Ftth).

Per quanto riguarda invece il mondo mobile, sempre con riferimento alla fine del primo trimestre dell’anno, le linee broadband con una velocità superiore ai 10 Mbits sono il 55% del totale, mentre quelle ultrabroadband (velocità superiore ai 30 Mbits) rappresentano il 17,4%, rispetto al 9,9% registrato nello stesso periodo dell’anno precedente. Per quanto riguarda i colossi della telefonia, rimane sempre al primo posto Tim anche se con una leggera perdita con il 45,4% di utenti, seguita da Fastweb e WindTre, con il 15%.

Nuove modifiche di tendenza anche per quanto riguarda le SIM dove quelle tradizionali solo voce e dati lasciano il passo alle SIM m2m. Anche qui prosegue la crescita della banda larga mobile: nel corso del primo trimestre dell’anno le sim che hanno effettuato traffico dati ammontano a 52,7 milioni (+5,2% su base annua), con un consumo medio unitario di dati stimabile in 2,2 GB/mese (+40,8%) nel primo trimestre 2017.

Continua il crollo di utilizzo degli sms inviati che diminuiscono del 17% su base annua e di oltre il 76% rispetto al 2013.

Categorie

About the Author: