WiFi Italia porta la Rete gratis per tutti sul territorio nazionale

  • Schermata 2017-07-14 alle 13.12.27
  • Schermata 2017-07-14 alle 13.11.20

Il Ministero dello Sviluppo Economico, insieme a  quello dei Beni Culturali e dall’Agenzia per l’Italia Digitale ha lanciato il nuovo progetto per permettere di connettersi gratuitamente in tutta Italia a cittadini e turisti con una rete wifi libera.  Il tutto tramite l’app WiFi.Italia.it, che debutta oggi con le adesioni di Roma, Milano, Firenze, Prato, Trento e delle Regioni Emilia Romagna e Toscana. Così si da il via ad un processo che permetterà di federare tutte le reti pubbliche e private per avere un unico e semplice sistema di accesso al Wi-Fi a disposizione di cittadini e turisti. Un modo che sarà utile anche ad aumentare la rete di accessi Wi-Fi nei posti turistici e di cultura, oltre che di sfruttare la rete di accessi per avere un miglior sistema di dati turistici con le analisi dei dati, anonimi, per studiare i comportamenti e le preferenze degli utenti e rimanere così sempre al passo con le richieste del fruitore finale, andando sempre a migliorare i servizi.

L’app può essere installata sui dispositivi mobili e con una registrazione gratuita si potrà gestire il collegamento e l’autenticazione sulla Rete WiFi in base alla copertura del posto in cui ci si trova. Un modo veloce per connettersi con il WiFi e di usufruire dei servizi centralizzati o locali che saranno messi a disposizione nella app stessa. Si potrà così accedere a informazioni, servizi di acquisito per biglietti, vedere contenuti di vario genere e tanto altro ancora.

Una volta registrati sull’app sia i cittadini che i turisti potranno così agganciarsi alle Reti federate sul territorio nazionale e nei punti focali turistici dove verranno installati nuovi punti di accesso. Basterà autenticarsi sull’applicazione solo la prima volta e successivamente il collegamento avverrà in modalità automatica. La registrazione per i cittadini italiani darà un accesso SPID e si accederà così in modo automatico. Per gli stranieri verrà richiesto qualche dato anagrafico in più.

Il Protocollo di riferimento per il progetto è quello “per la diffusione di piattaforme intelligenti al servizio del turista sul territorio italiano” siglato dal Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero dei Beni e le Attività Culturali e l’Agenzia per l’Italia Digitale. Si va verso strategie per promuove, attivare e sviluppare processi d’innovazione per attivare un ecosistema digitale del turismo. In questo modo si aiuterà cittadini e turisti nell’approccio al patrimonio artistico, naturale e culturale distribuito sull’intero territorio nazionale, e su un altro piano di realizzare un ambiente fertile per il settore privato così da poter sviluppare applicativi e servizi nuovi e innovativi.

Categorie

About the Author: